Plastici industriali CMP
RICHIEDI INFO E PREVENTIVI

CMP, Azienda italiana di Produzione Semilavorati Plastici, specializzata nell’ estrusione di Tondi, Tubi e Lastre in Poliammide Nylon PA 6, Acetalica POM-C, e Polietilene PEHD, è presente sul mercato mondiale con una gamma prodotti ed efficienza tra i più qualificati. Date le loro notevoli caratteristiche e le eccellenti proprietà fisico-meccaniche, i semilavorati CMP sono utilizzati nei più svariati settori industriali: meccanico, aeronautico, navale, chimico, elettrico, edile, alimentare, pubblicitario, ecc.

NYLON

Il nylon, meglio classificato tecnicamente come poliammide, è da decenni, senz’altro lo sarà per parecchio tempo ancora, un materiale quasi insostituibile in molte specifiche applicazioni nell’industria delle materie plastiche. Il monomero di partenza per la pollmerizzazione è il caprolattame, ottenuto da fenolo o cicloesano. Molto usato nella costruzione di parti di macchine per le sue ottime caratteristiche. Durezza, tenacità, leggerezza, elevata resistenza agli urti anche a basse temperature, basso coefficiente di attrito, elevato potere di attenuazione, lo fanno preferire in molteplici impieghi nei vari settori dell’industria meccanica.

NYLON 6 CAST – NYLON COLATO

Il Nylon colato è generalmente accettato come il polimero tecnico primario, adatto per tutte le applicazione di cuscinetti semplice. Variando le condizioni della polimerizzazione è possibile cambiare le caratteristiche meccaniche adattandolo ad applicazioni specifiche.
Il metodo di produzione di questa poliammide, ossia la polimerizzazione del caprolattame direttamente nello stampo, rende possibile la produzione di semilavorati o pezzi finiti di grosse dimensioni. È inoltre possibile aumentare il rendimento del polimero di base aggiungendo additivi vari, lubrificanti, e coloranti. Particolarmente adatto per applicazioni meccaniche, alimentari, elettriche e chimiche.

NYLON PA.6 + MOS

Fra i tecnopolimeri ha la più alta resistenza meccanica anche a temperature elevate, ed in ambienti difficili. Basso coefficiente di attrito e di abrasione, minore anche del PA6 ; autolubrificante non richiede lubrificazione. Elevata resistenza a oli di macchine e grassi , non resistente agli acidi concentrati, buona resistenza all’invecchiamento e agli agenti atmosferici. Applicazioni: ruote dentate, boccole, cambi, camme, mandrini, collettori, alimentazione pistone pompa, valvole e corpi di valvola, piste, isolatori elettrici, coclee, componenti di pompa, alimenti i connettori e rotori di sistema.

ACETALICA

La Resina Acetalica è un termoplasto estremamente cristallino, con alta forza meccanica e rigidità così come le buone proprietà di scorrevolezza e la resistenza all’ uso, buona lavorabilità. L’assorbimento di acqua è quasi nulla ed invariate restano le caratteristiche dimensionali e la stabilità . Proprietà fisiche rimangono immutate nei vari ambienti. Forza meccanica, rigidità e stabilità dimensionale possono essere migliorate dalla somma di fibra di vetro. Grazie alle sue caratteristiche è adatto al contatto con alimenti.

POLITETRAFLUOROETILENE (conosciuto come TEFLON)

I polimeri fluorurati possiedono prestazioni straordinarie, compensate però dall’alto costo. Vengono quindi utilizzati quando i requisiti applicativi non possono essere soddisfatti da altri tecnopolimeri, per esempio in ambienti chimicamente aggressivi o in presenza di temperature elevate. La principale caratteristica dei polimeri fluorurati risiede nel fatto che gran parte dei legami chimici presenti è di tipo C-F (Carbonio-Fluoro). Ne consegue che le molecole sono molto stabili, in grado di sopportare alti livelli di sollecitazione termica ed aggressione chimica, più di quanto riescano altri polimeri.

POLIETERETERCHETONE

È un termoplastico semi-cristallino tecnologicamente avanzato in quanto combina ottime caratteristiche meccaniche, eccellente resistenza chimica, ma soprattutto può essere utilizzato fino a 260°C in acqua calda o vapore o in condizioni di bassissima temperatura, fino a -60°C. Questo materiale viene utilizzato nell’industria alimentare, aerospaziale, automobilistica, difesa militare, elettronica e dei semiconduttori, petrolchimica, nucleare e idroelettrica, biomedica e per la produzione di cavi.

POLIETILENE

Il polietilene possiede una elevata resistenza agli agenti chimici, assorbe poca acqua ed ha buone proprietà elettriche. Si utilizza normalmente con temperature tra i – 40°c ed + 80°c. Il PE è resistente all’acqua, a soluzioni saline, ad acidi, alcali, alcool e benzina. Al di sotto di 60°c il PE è insolubile in tutti i solventi organici. L’uso di alcuni tipi di PE ad alta densità è consentito per la produzione di contenitori di oli combustibili e serbatoi di carburante. Il PE è inodore, insapore e fisiologicamente innocuo ed è adatto per l’impiego nel settore alimentare. Il PE è facilmente saldabile con i tradizionale sistemi di saldatura.

POLIETILENE TERETEFLALATO

PET è un poliestere termico semi cristallino non rinforzato che mostra una stabilità dimensionale simile all’ acetalica in combinazione con la resistenza all’usura Nylon. Idoneo all’uso per particolari meccanici di precisione sottoposti a grande carichi ed in ambienti abrasivi. La bassa tendenza ad assorbire umidità, bassa espansione termica, in combinazione con una alta resistenza meccanica, resistenza al creep ed all’usura, buon isolamento elettrico e resistenza chimica, fa di questo il materiale il più adatto per la costruzione e l’utilizzo delle parti in movimento, anche con applicazioni in ambienti umidi.

POLIVINILCLORURO

Il PVC é una delle materie plastiche più versatili, più economiche e più diffuse. Gli utilizzi del PVC sono innumerevoli, per aggiunta di prodotti plastificanti può essere modellato per stampaggio a caldo nelle forme desiderate, una buona resistenza chimica e una discreta rigidità meccanica che perde mano mano che aumenta la temperatura resistendo fino a max 60°C. Il PVC rappresenta una fra le soluzioni economicamente più valide per risolvere i problemi che si incontrano nel trasporto dei fluidi corrosivi industriali, e nella distribuzione trattamento delle acque in genere.

PVC FLESSIBILE KRISTAL

Il PVC Flessibile è prodotto con aggiunta di plastificanti al fine di modificarne il modulo elastico. Esiste in vari colori, oltre che trasparente azzurrato ed antinsetto, con rinforzi interni e con formati tipicamente divisi fra strisce (tipici per cancelli e portoni) e rotoli anche di grande altezza.Utilizzabile eventualmente anche per componenti tranciati.

CATALOGHI CMP